Solopaca

SOLOPACA

Denominazione di origine controllata
Data: 12 ottobre 1992

 
I COMUNI INTERESSATI

Solopaca, Castelvenere, Guardia Sanframondi, San Lorenzo Maggiore e parte del territorio dei comuni di Cerreto Sannita, Faicchio, Frasso Telesino, Melizzano, San Lorenzello, San Salvatore Telesino, Telese e Vitulano.
Solopaca classico: denominazione per i vigneti nell’area del comune di Solopaca

 
CARATTERISTICHE GENERALI

Bianco: trebbiano toscano dal 40 al 60%; falanghina, coda di volpe, malvasia toscana e malvasia di Candia, da soli o congiuntamente, fino ad un massimo del 20%; (possono concorrere anche uve a frutto bianco purché autorizzati per la provincia fino ad un massimo del 20%).

Falanghina: minimo l’85% (possono concorrere anche uve a frutto bianco purché autorizzati per la provincia fino ad un massimo del 150%).

Rosso e rosato: sangiovese dal 50 al 60% (possono concorrere anche uve a frutto rosso purché autorizzati per la provincia fino ad un massimo del 30%).

Aglianico: minimo l’85% (possono concorrere anche uve a frutto rosso purché autorizzati per la provincia fino ad un massimo del 40%).

Resa max per ettaro: in caso di coltura specializzata 150 quintali per bianco, Falanghina e spumante, mentre 130 per Aglianico, rosso e rosato. In coltura promiscua, invece, non oltre i 6 e i 5 kg per ceppo. La resa max delle uve in vino non deve superare il 70%.

Titolo alcolometrico minimo: 10,5% per il bianco e Falanghina, 11% per il rosso, rosato ed Aglianico. Se Solopaca spumante 9,5%, se rosso superiore 12%.

 
CARATTERISTICHE DEI VINI

Solopaca bianco
Colore: paglierino chiaro più o meno intenso
Odore: vinoso, gradevole
Sapore: asciutto e vellutato
Titolo alcolometrico minimo: 11%
Acidità totale minima: 4,5 per mille
Estratto secco netto minimo: 16 per mille

Falanghina
Colore: paglierino scarico
Odore: vinoso, gradevole, fresco
Sapore: asciutto, armonico, leggermente acidulo
Titolo alcolometrico minimo: 11%
Acidità totale minima: 5 per mille
Estratto secco netto minimo: 16 per mille

Solopaca rosso
Colore: rubino più o meno intenso, attenuato con l’invecchiamento
Odore: intenso, caratteristico
Sapore: asciutto, armonico, vellutato
Titolo alcolometrico minimo: 11,5%
Acidità totale minima: 5 per mille
Estratto secco netto minimo: 20 per mille

Aglianico
Colore: rubino chiaro più o meno intenso
Odore: intenso, caratteristico
Sapore: tipico, asciutto, morbido, vellutato
Titolo alcolometrico minimo: 11,5%
Acidità totale minima: 5 per mille
Estratto secco netto minimo: 20 per mille

Rosato
Colore: rosa più o meno intenso
Odore: delicato, caratteristico
Sapore: fragrante, asciutto, a volte vivace
Titolo alcolometrico minimo: 11,5%
Acidità totale minima: 4,5 per mille
Estratto secco netto minimo: 17 per mille

Spumante
Colore: paglierino chiaro
Odore: vinoso, caratteristico,
Sapore: tipico, sapido
Titolo alcolometrico minimo: 11,5%
Acidità totale minima: 6 per mille
Estratto secco netto minimo: 16 per mille

Il Solopaca rosso Superiore deve essere sottoposto ad almeno un anno di invecchiamento in botti di legno.